Sportello
 
ORAFO
  • L’artigiano orafo è colui che crea, vende e ripara oggetti ed accessori in materiali e pietre preziosi. Si considerano metalli preziosi il platino, il palladio, l’oro e l’argento. Sono pietre preziose il diamante, lo smeraldo, il rubino, il topazio, lo zaffiro; si considerano tali, inoltre, il corallo e le perle e qualunque altra pietra semipreziosa o dura che venga unita ad un metallo prezioso.
  • L’artigiano orafo progetta il gioiello e lo realizza interamente, provvedendo ad assemblare le singole parti attraverso la fusione, la saldatura e l’incollatura. E’ in grado di interpretare i disegni altrui, è capace di incastonare le pietre preziose, incidere i metalli ed effettuare il trattamento con acidi. Può, inoltre, eseguire riparazioni di gioielli e di altri oggetti nei quali siano presenti materiali preziosi.
  • L’orafo  può specializzarsi in una singola fase della produzione:

    - il disegnatore, che si occupa della progettazione del gioiello, utilizzando anche programmi informatici specializzati; il modellista, che realizza in cera o metallo il modello dell’oggetto da creare;

    - il cerista orafo, che riproduce in cera i modelli da avviare alla produzione in serie; l’

    - addetto alla fusione, che prepara le varie leghe di metallo, mescolando il materiale prezioso con altri metalli non nobili al fine di migliorarne la malleabilità e la resistenza;

    - il gemmologo, che stabilisce la qualità delle pietre preziose e ne riconosce le caratteristiche; il cesellatore, specializzato nella decorazione a sbalzo o cesello dei gioielli;

    - l’incastonatore, esperto nell’incastonatura delle pietre preziose;

    - il chiusurista, che si occupa dell'assemblaggio finale dei vari pezzi; l’incisore, che riproduce su oggetti in metallo prezioso disegni e segni artistici che ne migliorino l'aspetto decorativo;

    - il lucidatore, che si occupa della lucidatura e della rifinitura dell'oggetto;

    - il meccanico, specializzato nella tecnica del catename, presidia i robot che producono in serie catene d'oro;

    - lo smaltatore d'arte, che esegue decorazioni in smalto;

    - il filigranista, artigiano esperto nella lavorazione della filigrana.

  • L’orafo deve essere una persona creativa ed avere una buona capacità manuale, conoscere la storia dell’oreficeria, le proprietà dei metalli e gli effetti delle leghe, la qualità delle pietre preziose, le tecniche di assemblaggio e di esecuzione dei gioielli, deve saper eseguire progettazioni, realizzazioni grafiche degli stessi e deve conoscere il software relativo; è infatti necessario utilizzare il pc e dotarsi di un programma per la progettazione ed il design dei gioielli.
  • Per svolgere questa attività occorre essere in buona salute e privi di allergie, soprattutto alle vie respiratorie.
  • L’artigiano orafo può vendere i propri prodotti in un negozio, oppure effettuare il commercio ambulante.
  • L’orafo artigiano, oltre a svolgere l’attività in proprio, può effettuare consulenze presso terzi anche in qualità di gemmologo e incassatore.